Lectio Magistralis

PIERO GEMELLI – SENTIMENTI GEMELLI

4359236389_7da6b11ac5_o
Ultimo appuntamento del sesto ciclo di Lectio Magistralis di Fotografia e Dintorni organizzate da AFIP International e CNA Professioni.

A pochi giorni dall’incontro su Gabriele Basilico incontreremo Piero Gemelli, fotografo di moda e still life, che dialogherà con Giovanni Gastel e Antonio Mancinelli, ripercorrendo le tappe della sua carriera

SABATO 20 FEBBRAIO, ORE 19.00

PIERO GEMELLI
SENTIMENTI GEMELLI

PROTAGONISTA ALLA TRIENNALE DI MILANO PER LE LECTIO MAGISTALIS
DEI PIÙ IMPORTANTI FOTOGRAFI ITALIANI

Una serie di eventi organizzati dall’AFIP International – Associazione Fotografi Italiani Professionisti in collaborazione con CNA Professioni

Ultimo appuntamento per la sessione invernale delle Lectio Magistralis proposte da AFIP – Associazione Fotografi Italiani Professionisti. Sabato 20 febbraio alle ore 19.00 è ospite della Triennale di Milano Piero Gemelli, fin dai primissimi Anni Ottanta uno tra i professionisti più apprezzati nel campo della fotografia di moda, figura di primo piano a livello italiano e internazionale.

Gemelli, in dialogo con Giovanni Gastel e Antonio Mancinelli, ripercorrerà le tappe della sua luminosa carriera nel settore, senza mancare di affrontare i quesiti e le contraddizioni che la filosofia dell’immagine pone nell’era della contemporaneità. Al centro della riflessione di Gemelli c’è infatti l’eterna – chissà se incolmabile – distanza tra verità e finzione, con la fotografia assunta a strumento narrativo costantemente in bilico tra immediatezza e artificio.

Da qui il titolo dell’incontro, “Senti-menti Gemelli”, che ironizza sulla duplice anima del fotografo, costantemente in bilico tra il “sentire” la verità così come appare, come si manifesta, e il “mentire”.

Diretta streaming su: http://www.afipinternational.com/diretta-video-streaming.html

L’iniziativa Lectio magistralis di fotografia e dintorni è promossa da AFIP International e CNA Professioni, realizzata in collaborazione con La Triennale di Milano, il Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XII secolo di Roma, GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale), Milano Photofestival e con il contributo di Epson, Canon, Nikon.
Oltre a ciò, l’attività dell’AFIP International si concretizza in una serie di eventi quali conferenze, mostre e attraverso la pubblicazione di un blog dove vengono segnalati gli eventi più interessanti e sono discussi i temi e gli argomenti legati alla professione della fotografia.
L’AFIP nasce nel 1960 da un gruppo di fotografi e vede tra i primi associati Aldo Ballo, Davide Clari, Giancolombo, Mario Dainesi, Gianni Della Valle, Luciano Ferri, Gian Greguoli, Edoardo Mari, Paolo Monti, Alfredo Pratelli, Italo Pozzi, Gian Sinigaglia, Fedele Toscani e Roberto Zabban, col proposito di rinnovare tecnicamente e culturalmente il mestiere della fotografia, difendendo la libera professione, rivolgendosi soprattutto alla produzione industriale e pubblicitaria, alla moda, all’editoria.
Il direttivo dell’AFIP International è oggi composto da Giovanni Gastel (presidente), Alfredo Pratelli (presidente onorario), Giuseppe Biancofiore (vicepresidente), Andreas Ikonomu (segretario), Sauro Sorana (tesoriere), Antonio Mecca (portavoce), Debora Barnaba, Silvia Bottino, Gianluca Cisternino, Roberto Ghislandi, Annalisa Mazzoli, Marirosa Toscani Ballo, Giovanni Mereghetti.

Milano, febbraio 2016

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni
Senti-menti Gemelli
con Piero Gemelli, Giovanni Gastel e Antonio Mancinelli
Triennale di Milano (viale Alemagna 6)
Sabato 20 febbraio, ore 19.00

Ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)

Diretta streaming su: http://www.afipinternational.com/diretta-video-streaming.html

AFIP INTERNATIONAL – ASSOCIAZIONE FOTOGRAFI ITALIANI PROFESSIONISTI
Per informazioni: info@afipinternational.com
Sito internet: www.afipinternational.com

Ufficio stampa
CLP Relazioni Pubbliche
Francesco Sala, tel. 02 36 755 700
francesco.sala@clponline.it; www.clponline.it
Comunicato stampa e immagini su www.clponline.it

Piero Gemelli (Roma, 1952) è fotografo e architetto. La sua carriera professionale ha nel 1983 un salto qualitativo  quando, dopo aver conseguito  la laurea in architettura a Roma e   trasferitosi a Milano, inizia una intensa collaborazione con Vogue Italia, pubblicando assiduamente, anche su altre edizioni internazionali del gruppo Condé Nast.  Raggiunge il successo internazionale in particolare come fotografo di  beauty , still life e moda, realizzando immagini pubblicitarie per marchi quali De Beers, Estee Lauder, Ferrè, Gucci, Lancome,  Revlon, Shiseido, Tiffany. Considerato uno dei fotografi italiani più importanti a livello internazionale, ha partecipato a numerose esposizioni, tra cui, “20 anni di Vogue Italia1964-1984” (Milano, 1985), “À propos de la photographie italienne” (Musée de l’Elysée, Losanna, 1992), “Lo sguardo Italiano – fotografie di moda dal 1951 a oggi” (Rotonda Besana, Milano 2005).

Giovanni Gastel nasce a Milano il 27 dicembre 1955, da Giuseppe Gastel e da Ida Visconti di Modrone, l’ultimo di sette figli.
Negli anni Settanta, avviene il suo primo contatto con la fotografia. Da quel momento, ha inizio un lungo periodo di apprendistato mentre un’occasione importante gli viene offerta nel 1975-76, quando inizia a lavorare per la casa d’aste Christie’s.
La svolta avviene nel 1981 quando incontra Carla Ghiglieri, che diventa il suo agente e lo avvicina al mondo della moda. Dopo la comparsa dei suoi primi still-life sulla rivista Annabella, nel 1982. Inizia a collaborare con Vogue Italia e poi, grazie all’incontro con Flavio Lucchini, direttore di Edimoda, e Gisella Borioli, alle riviste Mondo Uomo e Donna.
Il suo impegno attivo nel mondo della fotografia lo avvicina anche all’Associazione Fotografi Italiani Professionisti, di cui è stato presidente dal 1996 al 1998. La consacrazione artistica avviene nel 1997, quando la Triennale di Milano gli dedica una mostra personale, curata dallo storico d’arte contemporanea, Germano Celant.
Il successo professionale si consolida nel decennio successivo, tanto che il suo nome appare nelle riviste specializzate insieme a quello di fotografi italiani quali Oliviero Toscani, Giampaolo Barbieri, Ferdinando Scianna, o affiancato a quello di Helmut Newton, Richard Avendon, Annie Lebowitz, Mario Testino e Jurgen Teller.
Nel 2002, nell’ambito della manifestazione La Kore Oscar della Moda, ha ricevuto l’Oscar per la fotografia. Attualmente è Presidente dell’Associazione Fotografi Italiani Professionisti e membro permanente del Museo Polaroid di Chicago.

Sebbene sia un romano DOC, Antonio Mancinelli vive dal ’90 a Milano, dove si trova benissimo, tanto da essere scambiato per un nativo. Nasce nel XX secolo e s’innamora, nel corso della sua esistenza, di: a) la cioccolata al latte; b) la scrittura; c) la moda; d) il cinema. Non sapendo a cosa dare la priorità, ha scelto dunque di scrivere (e parlare) di moda sgranocchiando tavolette di cioccolato al latte approfittando senza scrupoli di qualsiasi supporto: cartaceo, televisivo, radiofonico, web. Quando non lavora, va al cinema. Ha scritto per il “Corriere della Sera”, “La Repubblica”, “Vogue Italia”, “Vanity Fair”, “Diario”, “Elle”, “Style” e molti altri. È stato caporedattore di “Mondo Uomo e Donna”. Attualmente lavora a “Marie Claire”. Per Radio Tre ha condotto “Grammelot”, ha fatto un po’ di ospitate in tivù. Si è sempre divertito molto. Tiene corsi e seminari in alcuni importanti istituti e università italiani: a Milano, presso la Domus Academy e il Politecnico di Milano; a Roma presso La Sapienza e l’Accademia del Costume e Moda.Autore di libri di successo tra cui va ricordato ” Antonio Marras” ( Marsilio, 2006) ;   “Moda” (Sperling&Kupfer, 2006 ) ; “Fashion:Box. I classici della moda, le icone che li hanno resi immortali”( Contrasto, 2010)

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni
Triennale di Milano (viale Alemagna 6)
Giovedì 18 febbraio e sabato 20 febbraio 2016, ore 19:00

Ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)

Diretta streaming su: http://www.afipinternational.com/diretta-video-streaming.html

Share:

Leave a reply